Ott 172018
 

Oltre la metà dei circa 106 mila dirigenti delle imprese italiane ha più di 50 anni, precisamente il 57%. I manager italiani non sono proprio giovanissimi, con la punta più alta di manager senior nel Molise, in cui arrivano al 73%. In Lombardia e Trentino Alto Adige invece mediamente sono più giovani.

È quanto emerge da un’analisi di DAS, la compagnia di Generali Italia specializzata nella tutela legale. Nella ricerca emerge anche però che meno dell’1% (0,89%) dei lavoratori dipendenti delle imprese italiane risulta ricoprire questo di manager, con una concentrazione più elevata in Lombardia (1,6%, quasi 48mila), Lazio (1,1%, oltre 16mila) e Piemonte (1,04, poco meno di 10mila). Una percentuale ancora più bassa in Calabria (0,12%), Basilicata e Molise (0,13 ciascuno).

In Lombardia il 47% dei manager ha meno di cinquant’anni

Secondo quanto rilevato dallo studio, dopo il Molise sono la Sardegna (69%), l’Umbria e la Valle d’Aosta (entrambe 67%), le regioni italiane con la percentuale più alta di dirigenti over 50. Mentre i dirigenti che non superano i 49 anni sono più numerosi in Lombardia (47%) e in Trentino Alto Adige (43%). Al terzo posto ci sono le Marche (42%), e al quarto, con una quota del 40% ognuna, il Friuli Venezia Giulia, il Lazio e il Piemonte.

Solo il 15% dei dirigenti è di sesso femminile

DAS ha rilevato che quasi la metà (45%) dei dirigenti italiani lavora in Lombardia, e poco più del 15% nel Lazio. La loro presenza è abbastanza significativa anche in Emilia-Romagna (9%) e in Veneto (7%). Ma quanto a “quote rosa” nel nostro Paese solo il 15% dei dirigenti è di sesso femminile. La percentuale di donne dirigenti sale al 19% in Basilicata, e si attesta al 17% in Lombardia e nel Lazio.

Quando il dirigente “sbaglia”

“Con sempre maggiore i dirigenti sono chiamati in causa per responsabilità penali e civili frequenza”, spiega Roberto Grasso, amministratore e direttore generale di DAS. E nel 40% delle sentenze è stata riconosciuta la responsabilità degli amministratori. Di fronte a questo scenario, e partendo dall’analisi di quelle che sono le principali violazioni in cui incorrono queste figure professionali, DAS ha creato la polizza Difesa Manager.  Uno strumento che offre l’assistenza legale necessaria per difendersi di fronte a procedimenti penali, civili e amministrativi. Sotto il profilo penale il rimborso delle spese è garantito purché non vi sia una sentenza definitiva di condanna.

ShareShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn

Sorry, the comment form is closed at this time.